regali natale

Il 25% degli italiani per questo Natale non comprerà alcun regalo. Il motivo è dato ovviamente dall’emergenza Covid e dall’incertezza sulla durata della pandemia e dello scambiarseli. È quanto emerge da un’indagine di Confcommercio. 

L’incertezza del periodo ha fatto sì che l’acquisto anticipato dei regali a fine novembre è stato effettuato dal 20% dei consumatori contro il 26% dell’anno scorso, e aumenta dal 51,3% al 61% la quota di chi preferisce aspettare la prima metà di dicembre.

Regali di Natale

Secondo l’associazione, “a causa dell’emergenza sanitaria, sarà praticamente impossibile il classico scambio sotto l’albero con parenti e amici”.

In ogni caso, solo il 17,3% della tredicesima sarà destinato ai regali, mentre la maggior parte (oltre il 67%) verrà utilizzata per spese per la casa, risparmio, tasse e bollette.

Appena 17 euro su 100 di quelli che arriveranno con la tredicesima sarà destinato ai regali, mentre la maggior parte, oltre 67 euro su 100 verrà utilizzata per spese per la casa, risparmio, tasse e bollette. Alla fine la spesa media per i doni natalizi sarà di 164 euro a testa, circa 5 euro in meno rispetto al 2019. Soprattutto diminuiscono i regali “importanti”, con un costo di oltre 300 euro che risultano il 31% in meno dello scorso anno. Nel complesso la spesa per i doni scende dai 9 miliardi dello scorso anno a 7,3 miliardi.

continua a leggere su Teleclubitalia.it