Si chiamava Valeria Palummieri e aveva 15 anni. E’ morta mentre faceva la DaD nella stanzetta di casa sua, a Uggiano Montefusco, in provincia di Taranto. La giovanissima avrebbe avuto un malore.

Uggiano Montefusco (Taranto), Valeria muore a 15 anni mentre fa la DaD

Valeria frequentava il liceo artistico Calò di Grottaglie. Come tutti gli studenti delle superiori, era costretta dall’emergenza Covid a seguire le lezioni a distanza. Abitava a Uggiano, frazione di Manduria. Ieri mattina si è sentita male durante la lezione. I genitori l’hanno trovata accasciata, priva di vita, davanti al pc.

Una morte inspiegabile. Quando gli operatori del 118 sono arrivati con tre mezzi partiti da Torricella, Fragnanano e Francavilla Fontana, per Valeria non c’era più niente da fare. I tentativi di rianimazione sono andati avanti per quasi un’ora, sotto gli occhi del fratello e dei genitori. I docenti e i compagni di classe, collegati in diretta, non si sarebbero accorti di nulla perché la 15enne non era inquadrata dalla telecamera al momento della lezione. Il docente di italiano delle ultime due ore di lezione si sarebbe reso conto della situazione attorno alle 12, con la connessione ristabilita e le immagini della disperazione davanti al monitor.

La notizia del decesso di Valeria ha fatto rapidamente il giro di Manduria. I genitori infatti sono molto conosciuti e – come spiega La Voce di Manduria – gestiscono una pizzeria in via Roma. Oggi pomeriggio alle ore 16 sono previsti i funerali che si terranno nell’unica chiesa di Uggiano Montefusco. Il rito si svolgerà nel rispetto delle norme sul distanziamento con non più di 32 persone presenti in chiesa.

Foto: Instagram

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it