Sarà un Natale all’insegna delle regole anche tra le mura domestiche per evitare i contagi in famiglia. Poche persone a tavola, brindisi vietati e scambio di regali senza contatti interpersonali. Solo così, assicurano gli esperti, si può impedire al Covid di rovinare le feste.

Natale, le regole in casa: niente brindisi, poche persone a tavola

A fornire i dettagli di come dovrebbe svolgersi il cenone della Vigilia e di Natale è il virologo Fabrizio Pregliasco a Il Messaggero. “Innanzitutto bisogna limitare al massimo i contatti perché – spiega il virologo Fabrizio Pregliasco – è necessario considerare che ogni contatto potrebbe essere a rischio. Quindi per sedersi a tavola è meglio non superare le 6 persone. Tutte sedute a un metro e mezzo di distanza l’una dall’altra. Se non è possibile, si dividono i tavoli salvaguardando sempre le persone più a rischio. Pensiamo prima di tutto ai nonni ovviamente”.

Altra regola importante è il distanziamento tra i tavoli, come al ristorante. Chi prepara la tavola, infatti, penserà a fare in modo che non ci sia bisogno di scambiarsi piatti e posate. Guai a passarsi piatti di portata e cucchiai. Sarà sufficiente lavarsi bene le mani, apparecchiare con i posti completi di tutto per fare in modo che nessuno debba toccare il piatto o il bicchiere destinato ad un altro.

Istruzioni rigorose anche nelle portate, che dovranno essere fatte da una sola persona. Tra una portata e l’altra meglio indossare la mascherina, così come al momento di entrare e uscire da casa. AL momento del cin cin, inoltre il brindisi sarà tassativamente vietato. L’accostamento dei bicchieri potrebbe favorire la diffusione del virus. Basta infatti che uno solo dei bicchieri sia contaminato per trasmettere il Covid anche agli altri. “Per fare cin cin – continua Pregliasco – è necessario avvicinarsi all’altra persona, a volte addirittura si toccano le mani: non si può assolutamente fare”.

Non ci sarà tregua neanche al momento della consegna tradizionale dei regali. Ognuno dovrà prendere il suo da sotto l’albero, evitando che sia qualcun altro a consegnarglielo. Lo scambio è pericoloso, ci si avvicina troppo. Infine, a meno che non si sia congiunti, sono da evitare assolutamente baci e abbracci. Niente bacio sotto il vischio, dunque, né quello affettuoso per ringraziare del dono ricevuto e della bella giornata trascorsa insieme. Infine raccomandazione sempre valida: tenere aperte le finestre per consentire il cambio d’aria, nonostante le temperature siano più rigide.

Le regole secondo i virologi

  • A tavola non più di sei
  • tavoli distanziati
  • vietato scambiarsi piatti e posate
  • una sola persona per le portate
  • mascherina tra una portata e l’altra
  • cin cin vietato
  • vietato scambio di regali
  • tenere finestre aperte
  • stop a baci e abbracci
continua a leggere su Teleclubitalia.it