Un uomo di Frattamaggiore è stato travolto e ucciso sull’Asse Mediano nella serata di venerdì. L’incidente si è consumato sulla Sp 335, tra le uscite di Marcianise e Teverola.

Asse mediano, travolto e ucciso da un’auto mentre faceva rifornimento di benzina

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo era in panne: aveva finito la benzina e aveva lasciato la sua fiat Punto a margine della carreggiata segnalandola con l’apposito indicatore. Stava attraversando la strada a scorrimento veloce nei pressi di in distributore di carburante Esso quando sarebbe sarebbe sopraggiunta un’auto, una Smart FourFour, alla cui guida c’era una ragazza di Casaluce di 19 anni. La giovane l’avrebbe visto sbucare all’improvviso e non sarebbe riuscita a evitare l’impatto, complici anche le condizioni dell’asfalto reso scivoloso dalla pioggia.

L’uomo, un 85enne di Frattamaggiore, è stato travolto in pieno ed è rimasto riverso sull’asfalto in una pozza di sangue. La 19enne, L.R., si è fermata e ha chiamato i soccorsi. Tuttavia i sanitari del 118, giunti sul posto, hanno poi potuto constatare solo il decesso della vittima. I medici hanno soccorso la giovane guidatrice che è in evidente stato di shock.

Sulla tragedia indagano i carabinieri della Compagnia di Marcianise. La ragazza di Casaluce ora risulta indagata per omicidio colposo. Decisiva potrebbe risultare la testimonianza di un automobilista che stava effettuando rifornimento presso il distributore di benzina. L’uomo ha riferito che l’85enne di Frattamaggiore stava incautamente attraversando la strada buia senza rendersi conto dell’arrivo dell’autovettura condotta dalla 19enne. La Procura ha sottoposto la salma a sequestro presso l’istituto di mecidina legale di Santa Maria Capua Vetere.

continua a leggere su Teleclubitalia.it