E’ morto a soli 21 anni il giovane ciclista Michael Antonelli. E’ l’ennesima, giovane vittima del Covid. Il giovane aveva subito un bruttissimo incidente in bici nell’agosto del 2018 dal quale era in costante ma lento recupero.

Covid, muore a 21 anni il ciclista Michael Antonelli

L’atleta, originario di San Marino, aveva contratto il coronavirus nei giorni scorsi. Le sue condizioni erano gravi ma stabili, per poi peggiorare nelle ultime ore fino al tragico epilogo. Il 30 novembre scorso, in occasione del suo ventunesimo compleanno, era stato ricoverato in ospedale dopo la notizia della sua positività al Covid. Aveva subito mostrato difficoltà respiratorie, tanto che il personale medico aveva optato per l’immediato ricovero in terapia intensiva. Le speranze si sono affievolite ora dopo ora. Ieri infatti è sopravvenuto il decesso.

Considerata una giovane promessa del ciclismo, la sua vita è cambiata il 15 agosto di due anni fa, quando rimase vittima di un terribile incidente durante la 72ª edizione della Firenze – Viareggio, tra le più importanti classiche del ciclismo toscano. In quella circostanza riportò gravi lesioni midollari e cerebrali. Aveva intrapreso un percorso riabilitativo lungo e difficile. Negli ultimi mesi era ritornato vigile, aveva recuperato capacità cognitive ed era tornato ad alimentarsi autonomamente. Era stato così possibile consentire il suo ritorno a casa. Il covid non gli ha lasciato scampo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it