morto aldo moser

Il Covid ha colpito anche la famiglia di ciclisti Moser. È morto a 86 anni Aldo Moser, il capostipite di una dinastia intrecciata al mondo del ciclismo. L’uomo era risultato positivo al Coronavirus. Moser era il fratello di Francesco e lo zio di Moreno, ed è morto all’ospedale di Trento. Lascia anche il nipote Ignazio, noto anche al mondo del gossip per essere fidanzato con Cecilia Rodriguez.

Morto Aldo Moser

Moser ha partecipato a 16 edizioni del Giro d’Italia (nel quale arrivò quinto nel 1956 indossando due volte la maglia rosa) e si classificò terzo al Tour de Suisse 1962. Nella sua ultima stagione da professionista, nel 1973, corse nella Filotex con tre suoi fratelli, vale a dire EnzoDiego Francesco. Nel 1974 era tesserato per la Furzi, con la quale tuttavia non corse mai, ritirandosi a fine marzo.

Tra i suoi successi ci sono la Coppa Agostoni nel 1954, il Gran Premio Industria e Commercio di Prato nel 1955, due edizioni del Trofeo Baracchi nel 1958 e 1959, il Grand Prix des Nations a cronometro nel 1959 (davanti a Roger Rivière), la Manica-Oceano nel 1960 (a cronometro ancora in coppia con Ercole Baldini) e la Coppa Bernocchi nel 1963 (dopo 70 chilometri di fuga solitaria).

Vestì quattro volte la maglia azzurra ai Mondiali su strada: a Frascati nel 1955, a Waregem nel 1957, a Reims nel 1958 e a Mendrisio nel 1971.

Il messaggio di Ignazio

Ignazio ha pubblicato una foto dello zio scomparso, in tenuta da ciclista, e lo ha ricordato con delle semplici ma allo stesso tempo bellissime parole. Questo il messaggio di Moser: “Ciao Zio, la tua bontà e nobiltà d’animo rimarrà sempre con noi”. Zio Aldo ha lasciato un grande vuoto nella famiglia Moser, che oggi piange la scomparsa dell’uomo a causa del Coronavirus. Il post è di pochi minuti fa e Ignazio lo ha pubblicato appena si è diffusa la notizia sul Web della morte di Aldo Moser.

continua a leggere su Teleclubitalia.it