campania zona rossa natale

Il calo dei contagi in Campania lascia ben sperare per un allentamento delle restrizioni nei prossimi giorni. Per il quinto giorno consecutivo la curva dei contagi è calata, così come l’indice Rt, anche se la pressione sugli ospedali della Campania è ancora alta.

Per confermare il trend in discesa bisognerà aspettare comunque ancora qualche giorno, soprattutto dopo gli assembramenti con migliaia di persone per le celebrazioni spontanee per la morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre.

Intanto, domani scade la zona rossa in Campania, prorogata di altri 7 giorni il 27 novembre scorso, e c’è attesa per il nuovo Dpcm del Governo Conte che dovrà riclassificare le regioni italiane per area di rischio Covid a dicembre e dettare anche le regole per Natale e Capodanno.

La decisione sulla Campania nelle prossime ore

Lo scorso 27 novembre, il Ministero della Salute ha deciso di prorogare la zona rossa in Campania almeno di un’altra settimana, fino domani 3 dicembre, data in cui è prevista anche la scadenza dell’ultimo Dpcm varato dal Governo.

Domani, si deciderà se la Campania rimarrà in zona rossa anche per il periodo delle festività natalizie, oppure se la regione verrà promossa in zona arancione, o addirittura in zona gialla, che prevedono minori restrizioni e consentono anche la riapertura di alcune attività commerciali che allo stato attuale, in zona rossa, sono invece chiuse.

Se la curva del contagio è in calo, così come l’indice Rt, d’altro canto la pressione sugli ospedali della Campania è ancora alta. Saranno questi i fattori che determineranno, in un senso o nell’altro, la decisione del Ministero

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it