450 km litiga moglie

Si pensava fosse la solita passeggiata post litigio e invece no. Ha fatto ben 450 km a piedi dopo aver litigato con la moglie. Non è andato a un bar o a fare quattro passi per smaltire la rabbia. Si p messo in cammino ed è passato da una regione all’altra.

Protagonista un 48enne di Como che, dopo l’ennesimo litigio con la moglie, ha sbattuto la porta e dalla sua casa in Lombarda si è incamminato fino a… Fano. Proprio nella cittadina marchigiana, dopo 450 km a piedi, l’uomo è stato trovato dai poliziotti intorno alle 2 di notte durante i controlli legati al coprifuoco.

Gli agenti – racconta il Resto del Carlino – si sono accorti di una persona che, claudicante, camminava nel buio. Ai poliziotti l’uomo ha raccontato, lucidamente nonostante la lunga camminata, di aver lasciato casa dopo una lite con la moglie e di aver imboccato la strada verso le Marche.

Nel commissariato di Fano gli agenti sono rimasti sorpresi nel sentire la storia e, dopo una verifica al database, lo sono rimasti ancora di più scoprendo che effettivamente la famiglia aveva segnalato la scomparsa dell’uomo da una settimana. Il tempo di una sgranchita di appena 450 chilometri.

continua a leggere su Teleclubitalia.it