“Non esistono le condizioni sanitarie per prevedere a dicembre riaperture per quanto riguarda lo sport. Credo che tutte le realtà che abbiamo chiuso nell’ultimo Dpcm, non solo palestre e piscine, resteranno ancora chiuse”.

Dpcm di dicembre, il Governo: “Palestre e piscine resteranno chiuse”

A dichiararlo è il ministro per le politiche giovanili e dello Sport, Vincenzo Spadafora, ospite a “Porta a Porta”, in merito ai nuovi provvedimenti per il contenimento dei contagi da Coronavirus. Lo stesso discorso si estenderà a “tutte le realtà chiuse con l’ultimo DPCM, dai teatri ai musei. Sicuramente sarà difficile. Ovviamente questo vorrà dire che aiuteremo il settore anche per tutto il tempo ulteriore in cui resteranno chiusi. Dobbiamo superare i mesi più critici facendo ancora dei sacrifici”, ha concluso il ministro.

Si intravedono invece spiragli per la riapertura, da inizio dicembre, per bar e ristoranti, oltre che per i negozi di abbigliamento. Si tratta di settori cruciali per l’economia del Paese durante le festività natalizie. Molto dipenderà dall’andamento della curva epidemica. Se i dati dovessero confermarsi in miglioramento, l’Esecutivo emanerà un nuovo Dpcm che allenterà le misure restrittive su gran parte del territorio nazionale. Il provvedimento però non si estenderà a piscine e palestre, come già annunciato dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.

continua a leggere su Teleclubitalia.it