Napoli. Avevano organizzato una maxi festa abusiva, in barba alle norme anti-covid, a cui avevano partecipato circa 200 persone, molti erano minori, tutte prive di dispositivi di protezione.

La scoperta è stata fatta dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Vicaria-Mercato, a seguito di una segnalazione.

Gli agenti si sono precipitati in via Michele Morelli e quando sono entrati in una grande sala posta al pianoterra di un edificio in cui hanno trovato accalcate circa 200 persone. Decine di persone hanno aggredito gli agenti per impedire il loro intervento, procurando contusioni ad otto di essi e danni a tre autovetture di servizio, mentre da alcune abitazioni circostanti giungevano offese e schiamazzi all’indirizzo delle forze dell’ordine.

Tre nigeriani tra i 31 e 34 anni, di cui due con precedenti di polizia, sono stati arrestati per lesioni, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato.

Inoltre, cinque nigeriani tra i 17 e 38 anni, di cui uno irregolare sul territorio nazionale, sono stati denunciati per gli stessi reati e uno di loro anche per ingresso e soggiorno illegale sul territorio dello Stato. Denunciati per oltraggio a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.anche due napoletani di 29 e 49 anni, che dalla propria abitazione avevano ingiuriato gli agenti, sono stati denunciati Infine, il locale è stato sottoposto a sequestro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it