“Situazione grave, ma prima inseguivamo il virus, ora lo affrontiamo. Ma ora servono limitazioni più strette”. Lo dichiara il commissario straordinario per l’emergenza Coronaviru, Domenico Arcuri, in conferenza stampa dalla Presidenza del Consiglio.

Arcuri: “Situazione grave, muoviamoci il meno possibile”

“I contagiati da coronavirus sono 8 volte di più di 21 giorni fa, la progressione dell’Rt determina un raddoppio ogni settimana. Ogni numero vale più di mille parole”, ha aggiunto Arcuri.

“Il 21 marzo c’erano 6.557 contagiati, quel giorno morirono 793 italiani. Fino a quel giorno il 9% dei contagiati era morto e solo l’11% guarito. Fino a ieri, invece, il 6% dei contagiati purtroppo non c’è più, ma il 47% è guarito – prosegue Arcuri -. A marzo il 52% dei positivi si curava a casa, ieri il 95%. Il 7% era in terapia intensiva, ieri lo 0,6%. Siamo in un altro mondo, prima il virus correva più forte di noi, correva e uccideva. Ora lo inseguiamo e lo colpiamo”.

“Non abbiamo problemi reali di affollamento della terapie intensive, ma abbiamo un grave problema di affollamento degli ospedali. Muoviamoci il meno possibile”, è l’appello agli italiani.

continua a leggere su Teleclubitalia.it