Gli esercenti di Giugliano domani, venerdì 30 ottobre alle ore 18, manifesteranno in piazza Matteotti contro le restrizioni previste dell’ultimo Dpcm anti covid. E’ partito il tam tam sui social: “Distanziati nel sociale, uniti nella causa” si legge sul volantino diffuso per lanciare l’iniziativa. La manifestazione è stata organizzata infatti da tutte la categorie, anche quelle non colpite dalla chiusure ma che sentono comunque i morsi della forte crisi economica già dal lockdown di primavera.

“Non ci stiamo ad essere ritenuti i responsabili dell’aumento dei contagi. – scrivono – Il 9 marzo ci avete chiuso! 18 maggio riapertura. Ci avete imposto adeguamenti e il rispetto di tanti e vaghi protocolli. 25 ottobre di nuovo chiusura. Per il terrore dell’aumento dei contagi avete ritenuto opportuno chiudercisi nuovo. Ci chiediamo e vi chiediamo, da maggio a ottobre, 5 mesi in cui avete chiesto e ottenuto tutto da parte nostra, voi cosa avete fatto?”

“Noi possiamo e vogliamo, nel bene comune, – aggiungono – continuare a lavorare nel rispetto dei protocolli in tutta sicurezza degli ospiti e di tutte le figure lavorative del comparto” concludono gli esercenti giuglianesi. Dopo l’apertura del sindaco Nicola Pirozzi nel corso dell’ultima manifestazione in piazza, è stato già consegnato un documento al primo cittadino con alcune proposte. I commercianti chiedono infatti supporto anche all’amministrazione comunale giuglianese per affrontare questa complicatissima fase. Alla manifestazione in piazza è invitata anche la cittadinanza.

continua a leggere su Teleclubitalia.it