Si contano in 24 ore due decessi per covid-19 nell’area nord di Napoli. A cadere sotto i colpi del virus sono un medico di base di Secondigliano, Ernesto Celentano, e un commercialista 50enne di Frattamaggiore.

Frattamaggiore e Secondigliano, il Covid uccide un medico e un commercialista

Il dottore è morto dopo una settimana di ricovero in gravi condizioni in un repart Covid. Avrebbe contratto il coronairus da un paziente mentre era al lavoro nel quartiere Secondigliano, nella periferia nord di Napoli. A renderlo noto è il medico Manuel Ruggiero, presidente di Nessuno Tocchi Ippocrate, con un post di cordoglio pubblicato sulla pagina Facebook dell’associazione. Il contagio, ha spiegato Ruggiero, sarebbe avvenuto “durante la rimozione punti a un suo assistito successivamente risultato positivo al Sars-Cov-2″.

Lutto anche nel comune di Frattamaggiore, dove si registra il decesso di un noto professionista della città. Si tratta di un commercialista di circa 50 anni, deceduto dopo essere rimasto contagiato in circostanze non chiare. La situazione del covid nel comune a nord di Napoli continua a destare preoccupazione. Attualmente i positivi in città sono 92, di cui 89 in isolamento domiciliare e tre ricoverati.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it