Bacoli. Più di 120 persone al matrimonio, senza mascherine e senza distanziamento. E’ quanto accertato dalla Guardia di Finanza, che ha disposto in queste ore la chiusura di due ristoranti a Bacoli, in provincia di Napoli.

Bacoli, chiusi due ristoranti: 120 persone a un matrimonio

A rendere nota la vicenda è il sindaco del comune flegreo, Josi Gerardo Della Ragione: “Ringrazio la Guardia di Finanza e il comandante Francesco Alloni, per il solerte intervento”, scrive in un post su Facebook il primo cittadino bacolese. Le Fiamme Gialle avrebbero sorpreso, in uno dei due locali chiusi, ben 120 persone che stavano partecipando a un banchetto nuziale in sfregio di tutte le norme anti-covid. Da lì sono scattate le multe e la sospensione dell’attività commerciale. Nel mirino dei militari anche un altro ristorante nel quale sono state accertate violazioni alla normativa anti-contagio.

Della Regione spiega che “in più, sono state sanzionate diverse persone che, in spiaggia o nei bar, non indossavano la mascherina. Non ho parole, siete degli scellerati”. Della Ragione ribadisce di non voler arrivare a un nuovo lockdown: “Sarebbe una tragedia per le famiglie, per i lavoratori, per i commercianti. Ma – aggiunge – è inaccettabile che ci sia chi anteponga il guadagno e la baldoria rispetto alla tutela della salute. Avete superato ogni limite. Pugno duro contro chi non rispetta le regole. Non permetteremo che pochi irresponsabili mettano a rischio i sacrifici di tanti cittadini”, conclude il sindaco di bacoli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it