scuole chiuse a somma

Impennata di casi a Somma Vesuviana, il sindaco chiude tutte le scuole medie ed elementari. Lo ha deciso il sindaco Salvatore Di Sarno, dopo l’impennata di casi nel territorio cittadino delle ultime ore.

Sono 89 i casi attualmente positivi in città, e la paura è che possano ulteriormente aumentare nelle prossime ore. E tuttavia, il sindaco ha ribadito che “fino ad oggi i contagi sono maturati in ambienti extrascolastici e non all’interno delle scuole”.

Ma la decisione della chiusura degli istituti è avvenuta per evitare ulteriori contatti tra gli studenti: per tutti è stata, consequenzialmente, programmata la didattica a distanza.

Il post del sindaco

“Ho scritto al Prefetto di Napoli chiedendo un potenziamento delle Forze dell’Ordine sul territorio al fine di rafforzare i controlli”, ha aggiunto il sindaco Salvatore di Sarno, “e chiedo a tutti i cittadini un grande senso di responsabilità. Abbiamo avuto un impennata di casi, con questi atteggiamenti si rischia non solo di mettere in pericolo la salute delle persone ma anche l’economia già duramente provata.

Indossiamo la mascherina, siamo responsabili”, ha proseguito il primo cittadino sommese. Già ieri, il sindaco non aveva fatto troppi giri di parole, dicendo che “siamo a rischio chiusura, un rischio che voglio scongiurare perché ne risentirebbe l’economia del territorio”.

Erano stati ben 36 i nuovi casi di coronavirus in poche ore a Somma Vesuviana, portando il bilancio ad 89 positivi, ma anche a 170 persone in isolamento. Inoltre, negli ultimi giorni diverse attività commerciali erano state chiuse “per mancato rispetto delle norme anti covid”.

Decisive le prossime ore: se non ci saranno ulteriori aumenti dei contagi, la possibilità di un mini lockdown potrebbe essere scongiurata.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it