Spaventa l’incremento dei contagi in rovina di Latina. Solo oggi, l’asl locale segnala 29 nuovi positivi, di cui due di rientro dalla Lombardia. Per evitare la diffusione del contagio, le autorità sanitarie hanno fatto scattare nuove misure di contenimento che entreranno in vigore dalla mezzanotte di oggi.

L’ordinanza è valida per due settimane. Il mini lockdown incentiva lo smart working e prevede il divieto di assembramento davanti scuole e luoghi pubblici. Strette anche al settore della ristorazione. 

Mini lockdwon in provincia di Latina, le misure

Massimo venti persone alle feste private, anche alle cerimonie religiose. Tutti i partecipanti, si legge nell’ordinanza, dovranno essere registrati. I ristoranti e tutti i locali di somministrazione alimenti e bevande dovranno, come già previsto, garantire il distanziamento tra i tavoli. E sempre ogni tavolo dovrà essere occupato massimo da quattro persone. Prevista anche chiusura anticipare dei bar, pub e ristoranti alle 24. 

Inoltre, gli esercizi commerciali e gli uffici aperti al pubblico sono obbligati ad esporre un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente, in rapporto alle dimensioni dei locali e nel rispetto del distanziamento sociale. 

Sono vietati assembramenti nelle aree antistanti l’accesso di scuole, banche, uffici postali e altri uffici pubblici. Stretta sul numero di persone che possono frequentare contemporaneamente palestre, scuole di ballo e attività sportive nei luoghi chiusi. Bisognerà inoltre affiggere cartelli che riportano il numero di persone che possono essere presenti nello stesso momento. L’attività di sorveglianza è a carico dell’esercente



continua a leggere su Teleclubitalia.it