Mugnano. Con l’aumentare del numero di positivi al covid-19 in Campania, si intensificano anche i controlli per il rispetto delle norme anti contagio. Sotto i riflettori soprattutto bar e ristoranti per cui, da ieri, un’ordinanza regionale prevede la chiusura anticipata alle 23.

Mugnano, la municipale chiude due noti locali: non misuravano la febbre ai clienti

I locali dovranno continuare a rispettare durante l’orario di apertura le norme di distanziamento tra i tavoli e di misurazione della temperatura dei clienti all’ingresso. Proprio perché è mancata quest’ultima, stamattina a Mugnano, la polizia municipale ha sanzionato due noti bar, Pink Panther e bar Novecento, e disposto anche la chiusura di entrambi per 5 giorni.

Attività controllate nelle ultime settimane

Subito dopo i controlli, titolari e dipendenti si sono recati all’esterno del Comune di Mugnano lamentando di essere le uniche attività finora controllate con tanto rigore. La comandante della polizia municipale, raggiunta telefonicamente dalla nostra redazione, ha confermato che nelle ultime due settimane i controlli si sono limitati alle persone per strada senza mascherina. Ad oggi le uniche attività di ristorazione che risultano chiuse sono dunque i bar dopo i controlli. Nel pomeriggio i vigili urbani hanno controllato anche l’ufficio postale della città.

Il commento del sindaco

La risposta del Sindaco Luigi Sarnataro arriva tramite social. Il primo cittadino ha pubblicato sul suo profilo Facebook le foto di alcuni verbali, aggiungendo che “abbiamo il dovere di far rispettare la legge e tutelare la salute di tutti. Invito gli esercizi commerciali a rispettare rigorosamente tutte le disposizioni nazionali e regionali, onde evitare multe e chiusure. Con questo virus non si scherza: le regole vanno rispettate!”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it