Giugliano. “Non volevo candidarmi, mi hanno prelevata e chiesto di dare un contributo. Non ho nemmeno fatto campagna elettorale, quindi non sarò eletta”. Lo ha detto Maddalena Caiazza, candidata al consiglio comunale nella lista civica Giugliano Unita, intervenuta in onda a La Radiazza su Radio Marte.

Giugliano, bufera sulla candidata Caiazza: “Persone che conosco hanno comprato i voti”

La foto e le dichiarazioni della candidata hanno sollevato un polverone di polemiche in queste ore, soprattutto sui social network. Gli utenti hanno accusato Caiazza, wedding planner molto conosciuta in città, di essere stata superficiale pubblicando quella foto sul suo profilo Instagram e in quanto candidata – che su Instagram dice “di non capire niente di politica” – di non sapere che è vietato dalla legge 96\2008 introdurre cellulari all’interno della cabina elettorale per fotografarne il voto.

In merito alla foto, la candidata ha dichiarato alla Radiazza: Non sapevo fosse reato, io di politica non capisco niente. Sono entrata nel seggio, ho votato e pubblicato ingenuamente la foto sui social dove si solito metto tutto, anche quando faccio pipì. Mi dicevano ieri di pubblicizzare e per pubblicizzare ho messo quella foto”.

Il caso è stato sollevato da Francesco Cacciapuoti, candidato nella lista civica Inpolis a sostegno del candidato sindaco Nicola Pirozzi, suscitando l’ira degli altri candidati e degli utenti. Caiazza si è giustificata su Instagram, spiegando ai propri followers di essere stata ingenua e di aver pubblicato l’immagine poiché spinta dall’emozione.

Interpellata sul suo post dove denuncia anche un presunto scambio di voti Caiazza ha risposto: Io non denuncio perchè sono sempre persone che conosco, quindi che denuncio a fare? Delle persone di altri partiti che io conosco e che ho visto che stavano pagando delle persone. A me non interessa, io di politica conosco poco quanto niente”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it