E’ morto a 71 anni in una cantina a Trentola Ducenta mentre si apprestava a prendere alcune bottiglie di vino. A ucciderlo, molto probabilmente, delle esalazioni di zolfo provenienti dal sottosuolo.

Trentola Ducenta, muore nella sua cantina soffocato dallo zolfo

Secondo quanto riporta Pupiatv.it, l’uomo si trovava nella sua abitazione di via Salvatore Dalì. Era sceso in cantina quando si sarebbe sentito male morendo per le inalazioni tossiche da zolfo. A lanciare l’allarme alcuni parenti, che hanno notato la sua assenza nel tardo pomeriggio di domenica.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri della Compagnia di Aversa. Difficili si sono rivelate le operazioni di recupero. Alla cantina, infatti, si accede da una botola con una scala a parete di circa venti metri. Una volta sul posto, i vigili del fuoco del distaccamento di Aversa sono stati costretti a chiedere l’intervento degli speciali vigili speleo-alpino-fluviale di stanza al Compartimento del capoluogo. In questi giorni verrà eseguita a Giugliano l’autopsia per ricostruire le esatte cause del decesso del 70enne.



continua a leggere su Teleclubitalia.it