napoli vigili positivi

Cinque vigili positivi del’Unità Operativa San Lorenzo sono risultati positivi al Coronavirus. Subito sono stati attivati i protocolli dopo la diffusione della notizia: è stata disposta la chiusura immediata per gli uffici della sede della polizia municipale, quarantena per tutti i colleghi entrati in contatto con i contagiati e screening a tappeto su tutto il personale di quella struttura. Ma i vigili chiedono che un controllo di massa venga effettuato su tutti gli uomini e le donne del Corpo.

Napoli, paura in una caserma: vigili positivi al Coronavirus. Si teme nuovo focolaio

Tutto è cominciato non molto tempo fa, quando un agente di quella stessa unità operativa è stato trovato positivo al virus. L’agente aveva iniziato le ferie da una settimana e nessuno pensava che avesse potuto diffondere il contagio in quegli uffici. Tuttavia, a scopo precauzionale, è partita una campagna di tamponi su base volontaria.

Come anticipa Il Mattino, sabato mattina diciassette agenti, donne e uomini, si sono presentati in ospedale per sottoporsi al tampone. Alla fine della giornata sono arrivati i risultati, quasi un terzo dei controllati era positivo.  Cinque su diciassette. Fortunatamente tutti asintomatici. Secondo il racconto delle persone che lavorano in quella unità operativa, chi è andato a sottoporsi al tampone, subito dopo si è regolarmente presentato al lavoro proseguendo la normale giornata lavorativa a contatto con altri colleghi e con la cittadinanza, poi a sera inoltrata sono giunti i risultati.

Chi ha avuto diretto contatto con i contagiati si è messo in autoisolamento in attesa dei tamponi. Ieri mattina venti agenti considerati più vicini nella catena dei contatti di contagio, sono andati a sottoporsi al tampone, i risultati sono attesi per questa mattina. Intanto si sta organizzando la procedura per eseguire i test a tutto il personale dell’unità operativa San Lorenzo.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it