Brucia ancora il porto di Beirut, in Libano. Una nuova esplosione si è verificata nelle ultime ore. Le immagini che girano in rete sono spaventose: l’incendio ha generato una grossa colonna di fumo denso, visibile a chilometri di distanza.

Beirut, l’incubo si ripete dopo un mese: nuova esplosione al porto

Tantissime le segnalazioni da parte dei cittadini che sui social stanno diffondendo video e immagini dell’esplosione.

Al momento non si conosce l’entità dell’incendio né cosa lo abbia originato. La National News Agency statale ha detto che il rogo sarebbe avvenuto in un magazzino dove sono stati collocati i pneumatici. Intanto, l’esercito libanese ha esortato i residenti nelle vicinanze a evacuare la zona, che è anche stata chiusa al traffico. Sono ancora in corso le operazioni di spegnimento del rogo.

L’incendio spaventoso ad agosto

A distanza di un mese, nella capitale libanese l’incubo si ripete. Era il 4 agosto quando una terribile esplosione, provocata da quasi tremila tonnellate di nitrato di ammonio che erano conservate in uno dei magazzini del porto, uccise circa 200 persone, ferì circa 6.500 e danneggiò migliaia di edifici, devastando anche interi quartieri. Finora sono 25 le persone arrestate, tra funzionari portuali e doganali.

VIDEO



continua a leggere su Teleclubitalia.it