C’è già il primo bimbo positivo al Covid-19. Avrebbe dei sintomi (tosse e febbre), compatibili con il coronavirus. A cinque giorni dalla ripresa ufficiale delle elezioni in 13 regioni, un alunno di una scuola materna di Piacenza è risultato positivo al tampone.

Piacenza, positivo al Covid bimbo della materna

Si tratta del secondo caso dopo quello del bimbo di un asilo nido di Pergine Valsugana (Trento) dove è scattata la quarantena, che complica la già complessa riorganizzazione del rientro a scuola in periodo di emergenza sanitaria mettendo in luce (una volta di più) il problema dei contagi a scuola.

Il piccolo è stato sottoposto al test dopo aver partecipato all’inserimento per un’ora, il primo settembre scorso, giorno di apertura, e dopo che un famigliare era risultato positivo. Le sue condizioni sono comunque buone e non destano preoccupazioni. Al momento si è deciso di limitare la quarantena a sette soli suoi compagni di classe e a due insegnanti e non all’intera scuola.

Casi di positività sono stati riscontrati anche tra il personale docente, tra i quali una maestra di un asilo nido di Scandiano, in provincia di Reggio Emilia. Altro caso anche a Mondovì, in provincia di Cuneo. All’asilo comunale di Mondovì un’insegnante è risultata positiva al test sierologico. Il tampone ha confermato la diagnosi. Di qui la scelta della giunta di Mondovì a poche ore dall’avvio delle lezioni in programma domani: posticipare la ripartenza dell’anno scolastico.



continua a leggere su Teleclubitalia.it