Arriva il coronavirus e cambiano le regole a scuola. Non sarà più possibile fare merenda tra i banchi e i corridoi, salvo eccezioni, saranno interdetti per evitare la possibile diffusione del virus.

Scuola, come cambiano le regole col coronavirus

Sarà una scuola molto diversa da quella che abbiamo conosciuto fin’ora. Il Covid-19 ha rivoluzionato le nostre abitudini quotidiane e lo farà anche tra gli studenti. Anzitutto non si potrà mangiare, ma stando seduti al proprio banco. Se ci si sposta all’interno della classe, ad esempio per raggiungere un compagno, sarà necessario indossare la mascherina. Per scendere in giardino o in palestra, si dovrà rispettare il distanziamento sia lungo i corridoi che all’aperto, semmai ripartendo la classe in scaglioni.

Nei corridoi non si potrà sostare per incontrare o salutare i compagni, così come avveniva, spesso d’abitudine, nelle ore prima dell’inizio delle lezioni. Saranno vietati anche i cori e le prove di canto, su suggerimento del Comitato Tecnico Scientifico. Addio anche alla mensa e alle lunghe tavolate con i bambini tutti insieme, a mensa. Quel momento di convivialità, tipico del refettorio scolastico in cui gli alunni mangiano tutti insieme imparando ad assaggiare i cibi, dovrà essere necessariamente modificato. Anche quando saranno seduti al tavolo della mensa, infatti, gli studenti dovranno restare distanti di un metro gli uni dagli altri.

Cambia anche l’ora di educazione fisica. Sono banditi gli sport di gruppo, non la ginnastica individuale, fatta rispettando il distanziamento di almeno due metri. L’attività motoria durante l’orario scolastico si sposta preferibilmente all’aperto, anche perché le palestre interne spesso saranno occupate da “aule” aggiuntive per ospitare le classi sovraffollate. Niente giochi di squadra, appunto, dalla pallavolo al basket: troppo poco sicuri, almeno per il momento.

Quando indossare la mascherina

Il vero nodo resta la mascherina. Quando indossarla? Gli studenti potranno toglierla quando saranno seduti al proprio banco, durante la lezione o durante la merenda. Ma non quando si spostano da banco a banco o dalla classe all’esterno. Una nuova abitudine con cui gli studenti dovranno presto prendere confidenza. Le linee guida per la sicurezza sanitaria saranno destinate a cambiare il rapporto tra gli studenti e tra gli studenti e i docenti. Gli psicologi lanciano l’allarme: mancherà il contatto fisico.



continua a leggere su Teleclubitalia.it