Si chiamava Antonietta Garofalo e aveva 50 anni la donna morta ieri in un tragico incidente a Eboli, in località Coda di Volpe. La donna viaggiava sulla strada provinciale 30 e stava rientrando a casa dopo un turno di lavoro.

Eboli, incidente sulla provinciale: morta Antonietta Garofalo

L’incidente risale a ieri pomeriggio. La vittima lavorava come infermiera presso il Campolongo Hospital. Stava rientrando a casa, dopo aver finito il turno in ospedale, quando, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo della sua auto ed è finita in un canale. La macchina, una Citroen Picasso, si è ribaltata e la donna è rimasta bloccata nell’abitacolo, sommersa dall’acqua.

Secondo una prima ipotesi, Antonella avrebbe accusato un malore alla guida. A lanciare l’allarme alcuni braccianti che stavano lavorando nei paraggi. Nonostante l’immediato arrivo dell’ambulanza del 118, per la donna non c’è stato più nulla da fare. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco, che hanno estratto l’autovetura dal canale servendosi di una gru. I carabinieri della compagnia di Eboli si sono occupati dei rilievi del caso.

La notizia del decesso di Antonietta ha fatto presto il giro del web. Tanti in queste ore i messaggi di cordoglio apparsi sui social network per commemorarla. “R.i.p Antonietta, che destino crudele: condoglianze alla famiglia Garofalo. Un abbraccio a te Rosaria E Mario e a te Francesco e Michele e alle sue figlie”, scrive Antonella. I funerali della vittima si terranno sabato alle 15 nella Chiesa di Santa Maria Intra ad Eboli.



continua a leggere su Teleclubitalia.it