Personale sanitario indossa tute e mascherine protettiva nel reparto Covid-19 dell'Istituto Geriatrico Milanese, Milano, 9 marzo 2020. ANSA/FABRIZIO CASSINELLI

Focolaio di Coronavirus in una casa di riposo a Milano. Sono “22 i positivi, un operatore e 21 anziani ospiti”, spiega all’Adnkronos Salute Vittorio Demicheli, direttore sanitario dell’Ats di Milano che, se da un lato rileva in questo caso riportato oggi dal quotidiano ‘Il Giorno’ una “spia d’allarme” perché è il primo focolaio nella metropoli meneghina post emergenza, dall’altro evidenzia “un’anomalia positiva”: nessuno degli anziani “è in condizioni severe, molti sono asintomatici, e i casi sono stati scoperti con il tracciamento”.

Coronavirus, nuovo focolaio in una casa di riposo: 22 positivi

 

 

La Rsa Quarenghi si trova in zona Bonola, alla periferia Nord-Ovest di Milano. Secondo quanto raccontano i gestori di Coopselios al quotidiano locale, un ospite “ha manifestato sintomi riconducibili a Covid”. Dopo aver effettuato il tampone e scoperto di essere positivo, è scattato da parte dell’Asl lo screening collettivo per ospiti e personale.

Dei 21 positivi, la metà dei pazienti è in ospedale in reparti Covid, gli altri dieci sono isolati in attesa di un posto, mentre l’operatore è stato messo a riposo.

“La situazione – assicurano da Coopselios, che gestisce la struttura – è gestita e monitorata quotidianamente dal personale sanitario e socio-assistenzale dell’ente gestore nel rispetto delle procedure e dei protocolli in essere”.


continua a leggere su Teleclubitalia.it