Si rifiutano di indossare la mascherina in un locale e prendono a morsi sul braccio il cameriere che gli aveva chiesto di rispettare le misure di sicurezza.

E’ accaduto a Sabinanigo, cittadina spagnola della provincia di Huesca, in Aragona. Vittima dell’aggressione un cameriere di un bar, la cui unica “colpa” è quella di aver chiesto a due clienti di indossare il dispositivo di sicurezza all’interno del locale.

I fatti risalgono allo scorso 20 agosto. Guardia Civile e polizia locale, intervenute sul posto, hanno proceduto all’arresto dei due clienti, perché hanno anche opposto resistenza e causato lievi ferite a un agente. Secondo quanto ricostruito dai media locali, il cameriere avrebbe chiesto ripetutamente ai due uomini, di 51 e 49 anni residenti a Vizcaya, di indossare i dispositivi di protezione individuale nei momenti in cui non consumavano le pietanze e di allontanarsi dagli altri consumatori per rispettare il distanziamento di un metro.

Ma i due per tutta risposta lo hanno aggredito e morso ad un braccio. Dopo l’arresto. Entrambi sono poi comparsi davanti a un giudice con l’accusa di pubblica resistenza, disobbedienza e lesioni. Inoltre, sono stati multati con un a sanzione di 100 euro per non aver rispettato le misure sanitarie.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it