viviana-parisi-e-joele dispersi

Si continua a cercare il piccolo Gioele Mondello, il bambino scomparso insieme a sua madre Viviana Parisi lo scorso 3 agosto. La famiglia di Gioele ha contattato, nella speranza che torni utile alle indagini, una sensitiva, Rosemary Laboragine: “Sono convinta che Gioele verrà ritrovato a breve. Verrà restituito alla sua famiglia. Lui è lì vicino alla madre e probabilmente è adagiato sotto alcune foglie”, ha detto la donna.

La famiglia di Viviana Parisi contatta la sensitiva Rosemary

“Sono giorni che sto male per la situazione di questo bambino. Se non dovesse essere ritrovato nei prossimi giorni verrò io lì”. Intanto nuovi accertamenti sono in atto sul corpo della dj 43enne trovata morta lo scorso 8 agosto nei boschi di Caronia (Messina): la conferma arriva da ambienti giudiziari.

Nei giorni scorsi è stata eseguita l’autopsia sul cadavere della donna. Dall’esame autoptico è emerso che non ha subito ferite di armi da taglio e ferite da arma da fuoco. “Ma servono altri esami – dice l’avvocato Pietro Venuti- ecco perché la salma non può essere restituita ancora alla famiglia”.

Le indagini

“C’è stata un’ accelerazione delle indagini ed è stato coperto quel buco di 20 minuti dall’uscita autostradale di Sant’Agata di Militello, quindi sono qui per rappresentare al procuratore alcune riflessioni e alcuni dubbi da parte dei familiari e chiedere a che punto sono le indagini alla luce del video e capire nei prossimi giorni come ci si indirizza nella ricerca del bambino”, ha detto l’avvocato della famiglia Mondello arrivando in procura a Patti (Messina) per incontrare il Procuratore Angelo Vittorio Cavallo.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it