Vacanza finisce in tragedia  Polignano a Mare. Nella notte tra lunedì e martedì un ragazzo di Bari, 20 anni, è morto per arresto cardiocircolatorio mentre era in piscina.

Polignano (Bari), morto 20enne in piscina

Secondo quanto riporta la Gazzetta del Mezzogiorno, un gruppo di ragazzi si era dato appuntamento in una struttura privata noleggiata abitualmente per cerimonie e ricorrenze. Aveva deciso di fare il classico bagno di mezzanotte. Il giovane si sarebbe tuffato in acqua e avrebbe accusato un malore, andando a fondo. La scena si è consumata sotto gli occhi increduli degli amici.

I compagni in un primo momento pensavano però che stesse giocando o facendo uno scherzo, quando poi hanno visto che non risaliva più a galla hanno deciso di intervenire. Hanno allertato i sanitari del 118 che, giunti subito sul posto, hanno tentato di rianimare il ventenne, le cui condizioni sono apparse subito disperate perché quando è stato portato fuori dalla piscina non era più cosciente.

Il giovane barese non avrebbe mai più ripreso conoscenza, nonostante le ripetute manovre rianimatorie. La Procura ha disposto l’autopsia per fare luce sulle cause del decesso. Il pm titolare delle indagini potrebbe aprire un fascicolo di inchiesta per le ipotesi di omicidio colposo. Non è escluso che nel registro degli indagati finiscano i proprietari e custodi della struttura.

continua a leggere su Teleclubitalia.it