esplosione beirut morta italiana

Beirut. Anche una cittadiana italiana è deceduta dopo la terrificante esplosione a Beirut, in Libano. A confermare la notizia è la Farnesina. La vittima risponde al nome di Maria Pia Livadiotti, 92 anni, nata nella capitale libanese nel 1928 e vedova di Lutfallah Abi Sleiman, già medico di fiducia dell’ambasciata d’Italia in Libano, deceduto 15 anni fa. Nell’espolsione sono rimasti feriti almeno altri 10 cittadini italiani.

Esplosione Beirut, morta italiana

A quanto si apprende dall’ambasciata, la 92enne è morta in casa, probabilmente a causa di un trauma cranico dovuto alla forza d’urto dell’esplosione, che ha seminato vittime a diversi chilometri di distanza dal luogo della deflagrazione. Sul suo corpo non vi erano segni di ferite da schegge o lamiere.
Maria Pia Livadiotti era una delle più longeve italiane di Beirut e aveva quasi sempre vissuto nella capitale libanese. Il figlio della donna ha detto di esser stato anche lui lievemente ferito in strada, di aver trovato, al suo ritorno a casa, la madre riversa a terra e di aver capito che purtroppo era già morta.


continua a leggere su Teleclubitalia.it