Il caldo killer miete vittime anche sul litorale giuglianese. Ieri al Sohara, noto lido di Licola Mare, a Giugliano, un uomo è morto vittima di un malore nel primo pomeriggio. I soccorsi si sono rivelati purtroppo inutili.

Giugliano, morto sulla spiaggia per un malore

Erano circa le 15 quando i bagnanti hanno notato il corpo di un uomo riverso in acqua, a pancia in giù. Non dava segni di vita. Appena il bagnino ha notato la scena, si è precipitato a mare e ha trascinato il corpo a riva prestando i primi soccorsi. Successivamente sono giunti gli uomini del 118, che hanno provato a rianimare la vittima, inutilmente, prima di constatarne il decesso. A perdere la vita un 40enne del posto, che aveva deciso di tuffarsi in acqua per rifocillarsi dal caldo del pomeriggio.

La tragedia purtroppo si è consumata davanti a decine di bagnanti, alcuni dei quali sono rimasti sotto choc per l’accaduto. Non sono ancora chiare le cause, ma probabilmente si è trattato di una congestione o di un arresto cardiocircolatorio, complici le alte temperature di questi giorni. Si tratta della seconda vittima in Campania nel giro di poche ore. Sempre ieri, su una spiaggia di Pescopagano, a Mondragone, ha perso la vita un 45enne, che aveva deciso di farsi un bagno prima di rientrare a casa. Si tratta di Salvatore Balletta, originario di Cervino. L’uomo era in compagnia dei genitori. Per lui, purtroppo, non c’è stato niente da fare.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it