Prima settimana di maxi multe in Campania per clienti o esercenti senza mascherine. Dopo l’ordinanza di De Luca, una sfilza di multe da mille euro è scattata in alcuni negozi proprio a Salerno, nella città del governatore dove è risalita in modo preoccupante la curva dei contagi.

Crescono i contagi in campania, stretta sui controlli ma i locali della movida sono pieni

Ieri in Regione sono stati registrati undici nuovi positivi al coronavirus, su soli 703 tamponi processati. Un dato che conferma la tendenza dei giorni scorsi alla crescita dei contagi: sabato i nuovi casi erano stati 21 ma su oltre 2.400 tamponi. Mentre resta la stretta per negozi e mezzi pubblici sull’uso della mascherina, resta però l’allerta movida. Scene preoccupati arrivano dalle isole del Golfo fino al litorale domitio-felgreo, tra Licola e Castel Volturno.

Ragazzini ammassati, zero distanziamento e pochissime mascherine. Una mancanza di senso di responsabilità incredibile», commenta il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che solleva il tema sottolineando che «alcuni giovani soprattutto» sembrano aver «dimenticato quello che abbiamo vissuto»: così facendo, ribadisce, «non fanno altro che condannarci tutti ad un nuovo lockdown».

Un giro di vita per i locali notturni partito già a Capri, con i gestori di due locali notturni che sono stati sanzionati per la folla all’interno. Se da un lato resta la paura del contagio, però, si teme un calo di presenza nei principali luoghi frequentati in estate. Un equilibrio difficile da trovare mentre da più parti arrivano appelli a De Luca per il timore di focolai nei locali del divertimento.



continua a leggere su Teleclubitalia.it