casavatore secondigliano emanuele

Buone notizie per Emanuele, il 12enne di Secondigliano caduto ieri da un edificio di Casavatore, che si trovava in prognosi riservata al Santobono. Il ragazzino è uscito dal coma e non è più in pericolo di vita.

Dopo la caduta, che gli aveva causato un grave trauma cranico, Emanuele ha subito un delicato intervento chirurgico alla testa durato 4 ore. Per un giorno i medici hanno aspettato a pronunciarsi visto che le sue condizioni di salute restavano gravi. Oggi però la bella notizia: l’operazione ha avuto esiti positivi e gli ematomi che ha alla testa per fortuna si vanno via via riassorbendo.

La situazione del dodicenne dovrà comunque continuare ad essere monitorata, ma tutta la comunità di Secondigliano e Casavatore così vicina alla famiglia in queste ore di apprensione può tirare un sospiro di sollievo. Intanto, proseguono le indagini dei carabinieri di Casavatore per ricostruire la dinamica dell’incidente. Alcuni amici di Emanuele sono stati ascoltati dagli inquirenti.

Emanuele infatti si trovava con alcuni di loro nei pressi del parco Pietro Petrucci quando è accaduto il fatto. Alle spalle del parco, vi è il capannone dal quale il giovane sarebbe scivolato mentre stava giocando. La struttura appartiene a una vecchia ditta di elettrodomestici su cui pende una pratica di fallimento. L’edificio fatiscente è diventato un pericoloso luogo di ritrovo per i giovani della zona che – in assenza di alternative – scavalcando le recinzioni vi si ritrovano spesso. Quello di Emanuele non è il primo incidente avvenuto nei pressi di quei capannoni. Già lo scorso anno, in circostanze analoghe, un ragazzino si ferì senza però subire gravi conseguenze.



continua a leggere su Teleclubitalia.it