Si è arrampicato ad un cancello per recuperare un pallone ed è precipitato al suolo, battendo violentemente la testa. Ora Emanuele, 12 anni, di Secondigliano, è ricoverato in ospedale per un forte trauma cranico. I fatti si sono verificati ieri, la dinamica al momento è ancora in fase di accertamento.

Bimbo di 12 anni si arrampica al cancello per recuperare pallone e cade a terra

Stando ad una prima ricostruzione, il ragazzino di 12 anni stava giocando nei pressi di via Galante, tra Secondigliano e Casavatore, a pochi metri di distanza dalla sua abitazione. Ad un certo punto, forse per un tiro lanciato troppo forte, il pallone con cui stava giocando è finito in un parco giochi abbandonato.

Il 12enne ha cercato di recuperarlo arrampicandosi al cancello che delimita l’accesso al parco. Ma mentre lo scavalcava, Emanuele avrebbe perso l’equilibrio finendo a terra e battendo violentemente la testa. Subito il ragazzino è stato accompagnato in ospedale, dove attualmente è ricoverato in prognosi riservata. Tutta la comunità di Secondigliano e di Cavatore si è stretta intorno alla famiglia di Emanuele. Intanto proseguono gli accertamenti dei carabinieri di Casavatore per ricostruire la dinamica dei fatti.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it