napoli omicidio

Napoli. Un uomo è stato ferito mortalmente con 14 coltellate. Stanotte, Salvatore Attanasio – questo il nome della vittima – è stato trafitto tre volte al cuore e ha ricevuto numerosi colpi al torace e alla gambe che non gli hanno lasciato scampo, procurandogli la morte dopo il suo arrivo all’ospedale Pellegrini.

L’uomo, 42 anni, già noto alle forze dell’ordine, è giunto al presidio della Pignasecca intorno all’una e mezza. Ma per lui non c’è stato più niente da fare. Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, l’uomo avrebbe subito l’assalto di sangue mentre si trovava a bordo del suo scooter rinvenuto in strada dalla polizia. Sulla vicenda indaga la squadra Mobile della Questura di Napoli.

Chi è Salvatore Attanasio

Attanasio aveva l’obbligo di firma a Latina, proprio per reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti. Di recente la vittima aveva comunicato che si sarebbe spostato a Napoli, nella zona delle cosiddetta “Case Nuove”, dove abita la sua famiglia. Ed è proprio lì che è avvenuto il delitto efferato.

Attanasio è stato anche sotto processo per il cosiddetto omicidio di Halloween, avvenuto a Napoli il primo novembre 2011, in via Luigi Serio. Nove anni fa, fu infatti ucciso il 46enne Salvatore Rispoli e in cui rimasero feriti il 52enne Antonio De Vita e il 46enne Luigi Papi.

L’agguato avvenne nella zona della Case Nuovo, dinanzi a un circolo sportivo, per mano di un sicario travestilo (indossava un lungo mantello nero, un cappello e una mascherina con la bocca senza denti). Intanto proseguono serrate le indagini da parte della Polizia: la Scientifica sta eseguendo accertamenti sulle tracce di sangue rinvenute sullo scooter per scoprire se il liquido ematico appartiene solo ad Attanasio.

 

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it