La ministra Luciana Lamorgese è perentoria: “O si indossano le mascherine, o si rischia un nuovo lockdown”. E’ quanto ha affermato la titolare del dicastero dell’Interno a un’intervista apparsa questa mattina su Il Mattino.

Lamorgese: “Indossare mascherine o si rischia lockdown”

La Lamorgese è schiacciata tra due problemi: da un lato la diffusione del coronavirus, che continua a circolare a distanza di mesi, nonostante le misure di contenimento adottate. Dall’altro il rischio di un autunno caldo alle porte, con la crescita della disoccupazione e la crisi da affrontare. Da qui l’appello a rispettare anzitutto le regole per evitare l’esplosione di nuovi focolai che determino il ricorso all’istituzione di zone rosse.

«Non mi stancherò mai di ripetere che ognuno di noi – ha dichiarato la Lamorgese -, come più efficace regola di prevenzione, debba autoimporsi l’uso della mascherina e il rispetto della distanza interpersonale. I controlli affidati alle forze di polizia, che voglio ringraziare per il costante impegno dimostrato, sono fondamentali. Ma la consapevolezza che ognuno di noi sia il miglior controllore di se stesso non ci deve mai abbandonare, altrimenti rischiamo di tornare indietro, ai mesi bui di chiusura della scorsa primavera».

I rischi della movida

Nei pensieri della ministra c’è anche il pericolo derivante dagli assembramenti selvaggi della movida. Su questo punto la ministra invita a promuovere un’adeguata campagna di informazione. «credo che – da parte delle istituzioni, della scuola e delle stesse famiglie – sia necessario anche uno sforzo più incisivo per informare e rendere più consapevoli i giovani, e non solo loro, sui reali rischi che stiamo correndo. È un impegno questo che deve riguardare tutti anche in termini di iniziative sulla fruibilità di spazi per il divertimento, più sicuri, destinati ai ragazzi che hanno subito un contraccolpo a livello psicologico a causa del lockdown».



continua a leggere su Teleclubitalia.it