Castel Volturno. Un pomeriggio all’insegna del divertimento si è trasformato in tragedia a Lago Patria, in territorio di Castel Volturno, al confine con Giugliano.

Lago Patria, pedalò si ribalta con zio e nipotine a bordo: grave una bimba

I fatti si sono verificati ieri pomeriggio. Il pedalò su cui erano a bordo zio e nipotine, una di 13 anni e l’altra di 12 anni, si è improvvisamente ribaltato e gli occupanti del pattino sono finiti in mare.

Dopo aver chiesto aiuto, i bagnini si sono tuffati in acqua per recuperare i tre e trascinarli sulla battigia. Qui gli assistenti bagnanti hanno praticato le manovre di primo pronto soccorso e nel frattempo hanno richiesto l’intervento dei sanitari del 118. Lo zio, un ragazzo di 28 anni, e le nipotine sono stati trasportati d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Pineta Grande di Castel Volturno.

Ad avere la peggio la ragazzina più piccola che, dopo essere stata ricoverata al nosocomio casertano, è stata successivamente trasferita al Santobono di Napoli con gravi problemi cerebrali. Versa in condizioni stabili la 13enne, ma anche per lei i medici hanno disposto il trasferimento al Santobono per ulteriori accertamenti. Sia lei che lo zio presentano polmonite da inalazione di acqua di mare. Le condizioni di salute del 28enne, invece, non sarebbero gravi e stamattina ha firmato la dimissione volontaria.



continua a leggere su Teleclubitalia.it