Agguato nella serata di ieri a Casoria. Alle ore 22 è stato ucciso Antimo Giarnieri, 18 anni appena. A raggiungere il giovane una raffica di proiettili esplosi da un uomo a bordo di un’auto. Almeno quattro i colpi sparati contro di lui. A riportare la notizia è il Mattino.

Casoria, agguato in serata: ucciso Antimo Giarnieri

La macchina con i killer si sarebbe affiancata a un gruppo di ragazzi di cui faceva parte anche Antimo. Poi uno dei passeggeri del veicolo sarebbe sceso dall’abitacolo e avrebbe aperto il fuoco. Antimo è caduto a terra sotto i colpi esplosi dal sicario. Il giovane è stato trasportato all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Qui però è arrivato in condizioni già disperate ed è morto poco dopo. Tre le persone che erano in compagnia di Giarnieri, uno di questi è stato ferito da un proiettile al fianco sinistro: anche lui trasportato al San Giovanni Bosco è ricoverato, non in pericolo di vita.

inlineadv

Rinvenuti a terra 7 bossoli calibro 7.65. Sul luogo della tragedia sono arrivati i carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, che indagano insieme alla sezione operativa di Casoria. Varie le ipotesi: dall’agguato di matrice camorristica alla spedizione punitiva per motivi personali. Si cerca di fare luce nella vita privata della vittima. Il ragazzo era incensurato e a quanto pare non aveva legami con la criminalità organizzata.

related