lockdown in Australia

Coronavirus: 6 milioni persone in lockdown in Australia. Da domani a mezzanotte 6,6 milioni di persone saranno isolate in Australia a causa di un aumento dei casi di coronavirus a Melbourne. Lo riporta la Cnn. Il Victoria, dove si trova la città colpita, e il New South Wales, gli stati australiani più popolosi, saranno messi in lockdown per la prima volta dall’inizio della pandemia di Covid-19, secondo quanto annunciato dalle autorità che hanno anche deciso di inviare militari e polizia al confine. Il Victoria ha registrato il picco giornaliero più alto con 127 nuovi casi, di cui 16 in un popolosissimo condominio popolare. Nello stato sono 2.663 le persone contagiate e 22 le vittime. In Australia, oltre 8.500 persone hanno contratto il coronavirus e 106 sono morte.

La situazione nel mondo

Intanto, negli Stati Uniti calano per il secondo giorno consecutivo i contagi da Covid-19, che rimangono comunque tra i più alti al mondo, con 39.379 nuovi casi e 234 decessi nelle ultime 24 ore. Nonostante la crisi, il presidente Donald Trump ha deciso di portare avanti la propria campagna elettorale in vista delle presidenziali di novembre, così ha sfidato le raccomandazioni delle autorità sanitarie organizzando un comizio in New Hampshire. L’appuntamento è per il prossimo sabato e sarà all’aperto, all’aeroporto di Portsmouth. “Non vediamo l’ora di dare il benvenuto ai patrioti che parteciperanno al rally e celebreranno l’America”, afferma Hogan Gidley, il portavoce della campagna di Trump.

inlineadv

Mentre l’India diventa il terzo Paese al mondo per numero di contagi totali, superando con 697.413 casi la Russia, la Svizzera ha deciso di tentare di frenare i casi di Covid-19 imponendo l’uso della mascherina sui mezzi pubblici a tutte le persone di almeno 12 anni. Chi si rifiuta di rispettare le misure dovrà lasciare il mezzo alla fermata successiva.

related