Latina. Era seduto a tavola, a casa, assieme alla moglie e ai figli, quando gli è venuto un forte mal di testa. Si è sentito male e si è accasciato al suolo. E’ morto così Donato Di Grazia, 53 anni, luogotenente dei Carabinieri, in servizio ai Nas di Latina. Era nato a Melito, aveva radici ad Aversa ed era legato alla città di Marcianise.

Forte mal di testa a tavola, luogotenente dei Nas muore improvvisamente

Donato lascia la moglie e tre figli, giovani e forti ma ora meno forti senza il loro papà: Pasquale, 28 anni, Angela, 24, Emmanuele, 22.

inlineadv

A loro va il nostro abbraccio, ancora increduli per come la vita si possa spegnere d’incanto, in un attimo, e lasciarci senza parole, inchiodati al nulla. Donato è stato cremato oggi pomeriggio, nel rispetto delle sue volontà: ci restano le ceneri e questa sua foto. Impettito, in grande uniforme: un carabiniere vero. Portato via da un mal di testa, all’improvviso”, lo ricorda Antonello Velardi, ex sindaco di Marcianise, città di origine della moglie.

I funerali di Donato si sono svolti ieri, dopo mezzogiorno, a Latina dove prestava servizio: era responsabile dei Nas, il reparto specializzato dei carabinieri che si occupa della sanità. Prima di Latina aveva lavorato in Sardegna, a Cagliari.

related