La situazione a Mondragone continua a destare preoccupazioni. Tra i 72 contagiati ci sono anche due bimbi, entrambi residenti nella zona rossa degli ex Palazzi Cirio. A darne notizia è EdizioneCaserta.it.

Mondragone, ricoverati due bambini con coronavirus

Giuseppe Parisi, presidente della Società Italiana di Piediatria (Sip) della Campania non nasconde i suoi timori: “Nella zona rossa di Mondragone sono risultati positivi al Covid-19 due bambini della comunità bulgara – ha dichiarato il medico -. Un altro è in attesa del secondo tampone, è asintomatico ma in quarantena a casa”. Il presidente Sip Campania spiega anche che “i due positivi in età pediatrica sono un bimbo di 10 mesi e una bambina di 8 anni. Entrambi sono ricoverati nell’unità di crisi del Policlinico Federico II di Napoli”.

inlineadv

Il focolaio legato a Mondragone intanto si estende. Ieri l’Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato la positività al virus di altre 23 persone che si aggiungono alle 49 dei giorni scorsi. Sono tutte legate al “cluster” del litorale domizio. Tra di loro ci sono anche cinque dipendenti di una ditta di Falciano del Massico. La maggior parte sono tutti asintomatici, ma è chiaro che l’epidemia, prima dell’istituzione della zona rosa, ha avuto la possibilità di varcare i confini della città di Mondragone ed estendersi anche nei comuni limitrofi.

 

related