Un altro virus. E sempre dalla Cina. Non solo Covid-19. Infatti un gruppo di scienziati cinesi e britanni ha identificato un nuovo ceppo di influenza che ha il «potenziale» per scatenare una pandemia.

Cina, un nuovo virus: a portarlo i maiali

Si tratterebbe di un patogeno H1N1, analogo a quello della suina, tant’è vero che a portarlo sono proprio i maiali. Il famoso salto di specie da uomo ad animale, cioè quello che ha portato il Covid-19 a passare dai pipistrelli a noi, al momento sarebbe già avvenuto. Ma i ricercatori sono preoccupati e temono che possa diffondersi facilmente anche da persona a persona e innescare un focolaio globale.

Secondo il team questo virus ha «tutte le caratteristiche» per adattarsi e infettare gli esseri umani, dunque necessita di un «attento monitoraggio». Essendo nuovo, la popolazione potrebbe non avere sufficienti difese immunitarie. Ecco perché i ricercatori sottolineano su Proceedings of National Academy of Sciences la necessità di implementare rapidamente le misure per controllare il virus nei suini e un attento monitoraggio dei lavoratori del settore. L’ultima influenza pandemica – la suina del 2009 – è stata meno letale di quanto inizialmente si era temuto, soprattutto perché molte persone anziane avevano una forma di immunità al virus, probabilmente a causa della sua somiglianza con altri patogeni influenzali circolati in precedenza.

Il nuovo virus si chiama G4 EA H1N1. Per gli scienziati può crescere e moltiplicarsi nelle cellule che rivestono le vie aeree umane. I ricercatori hanno trovato prove di una recente infezione in persone che lavoravano nei macelli e nell’industria dei suini in Cina. Gli attuali vaccini antinfluenzali non sembrano proteggere contro questo virus, sebbene possano essere adattati per farlo.



continua a leggere su Teleclubitalia.it