Una donna è arrivata sul litorale di Sperlonga con la febbre, ma il titolare dello stabilimento l’ha rimandata a casa. La vicenda è accaduta lo scorso martedì 2 giugno al Lido Olimpo, dove una donna voleva trascorrere alcune ore di relax  lontano dalla Capitale.

Sperlonga, va al mare ma ha la febbre: il lido la manda a casa

Ma arrivata nel parcheggio dello stabilimento in via delle Salette, si legge su Fanpage.it, ha incontrato il parcheggiatore che prima di farle posteggiare l’auto le ha chiesto di abbassare il finestrino per misurarle la temperatura. Per tre volte il termoscanner ha registrato 39.2 gradi.

inlineadv

Il titolare dello stabilimento balneare le ha detto di tornare a casa e di consultare un medico. “Con il fatto che abbia avuto la febbre non vogliamo insinuare che fosse affetta da coronavirus, ma vogliamo mantenere alta l’attenzione per la salute dei nostri clienti”, afferma l’imprenditore balneare.

 

related