evasi carcere rebbibbia

Evasi due detenuti dal carcere di Rebbibbia. Lil Ahmetovic, croato di 46 anni, e Davad Zukanovic 40enne nato ad Olbia. La coppia di malviventi avrebbe fatto perdere le proprie tracce dopo essersi calata con l’aiuto di una manichetta del sistema antincendio dal muro di cinta dell’istituto penitenziario di via Majetti.

Rebbibbia (Roma), due evasi dal carcere

I due erano detenuti per reati contro il patrimonio e la pubblica amministrazione. Scoperta l’evasione nella giornata di mercoledì, sono state attivate le forze dell’ordine che hanno cominciato da subito le ricerche dei due, passando al setaccio le baraccopoli di via Salviati e via di Salone. Allertate tutte le pattuglie le ricerche sono state allargate negli aeroporti, nelle stazioni ferroviarie e lungo le autostrade.

inlineadv

Davad Zukanovic, nato ad Olbia in provincia di Sassari nel 1980, ha diversi tatuaggi che lo contraddistinguono. Fra questi un tribale sulla coscia destra, un altro tribale con accanto delle labbra sul braccio sinistro, un coniglio con la scritta “Riccardo” ed un teschio sulla mano ed infine un cuore sul petto. L’uomo si trovava in carcere per furto, minacce, lesioni, falso ideologico, ricettazione e false dichiarazioni.

Nato in Croazia nel 1974, Lil Ahmetovic era in carcere per gli stessi reati contro il patrimonio e la pubblica amministrazione. Ance il 46enne ha dei tatuaggi sul corpo come uno scorpione ed un viso di donna sul braccio destro, ed un secondo scorpione sull’arto superiore sinistro.

related