spostamenti italia

Spostamenti Italia. Libertà di movimento senza limitazioni dal 18 maggio dentro la propria regione di residenza e dal 3 giugno in tutta Italia. E’ la bozza di decreto visionata da La Stampa che stabilisce i termini della libertà di movimento dei cittadini  e la fine di fatto del lockdown iniziato nel marzo scorso.

«A decorrere dal 3 giugno, gli spostamenti possono essere limitati solo con provvedimenti motivati (…) secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree», recita l’articolo 4 della bozza. 

Spostamenti regionali e interregionali

“A partire dal 18 maggio 2020 gli spostamenti all’interno del territorio regionale non sono soggetti ad alcuna limitazione, fatte salve le misure di contenimento più restrittive adottate da specifiche aree del territorio regionale, soggette a particolare aggravamento della situazione epidemiologica”.

Fino al 2 giugno sono vietati i trasferimenti e gli spostamenti, con mezzi di trasporto pubblici e privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza – prosegue il testo -.

Resta inoltre il divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena per provvedimento dell’autorità sanitaria in quanto risultati positivi al virus, fino all’accertamento della guarigione o al ricovero in una struttura sanitaria”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it