“Bill Gates arrestato per terrorismo biologico”: l’ultima bufala che corre sui social


Bill Gates arrestato per terrorismo biologico. E’ questa l’ultima bufala che sta facendo il giro del web. E in tanti ci sono cascati. Bill Gates è in qualche modo coinvolto nella realizzazione e produzione di un vaccino contro il Coronavirus. L’accusa, finta, di terrorismo biologico ha fatto sì che in tanti credessero alla notizia. La

“Bill Gates arrestato per terrorismo biologico”: l’ultima bufala che corre sui social

Bill Gates arrestato per terrorismo biologico. E’ questa l’ultima bufala che sta facendo il giro del web. E in tanti ci sono cascati. Bill Gates è in qualche modo coinvolto nella realizzazione e produzione di un vaccino contro il Coronavirus. L’accusa, finta, di terrorismo biologico ha fatto sì che in tanti credessero alla notizia. La tesi è come sempre portata avanti all’interno di alcune pagine social complottiste. Ma si tratta di una fake news.

Bill Gates arrestato

Alcune community no vax stanno facendo girare l’annuncio sui social, ma anche bufale.net, che certifica la veridicità delle notizie, consultando fonti americane ed internazionali non ha traccia di nulla. Ora, se fosse vero la risonanza di questa notizia sarebbe enorme. Nessuna accusa di terrorismo biologico nei suoi confronti, dunque, nonostante non pochi italiani stiano festeggiando dopo la diffusione di questa fake news.

Puntata di Report su Oms e il fondatore di Microsoft

Nell’ultima puntata di Report sul Coronavirus si è parlato anche di Bill Gates. Nella gestione della crisi mondiale, innescata dalla pandemia del coronavirus, sembra che molti governi abbiano commesso errori. Report indaga sui comportamenti dell’Organizzazione mondiale della sanità per capire se ha emanato linee guida chiare e inequivocabili, che mettessero i singoli stati in condizione di valutare la gravità del problema sulla base di evidenze scientifiche riconosciute.

Leggi anche: La profezia di Bill Gates nel 2015 “Un virus potrebbe uccidere più di un guerra”: Video

L’inchiesta mette a fuoco il sistema di finanziamento dell’Oms, dalle donazioni volontarie dei singoli stati alla sempre più crescente dipendenza dai privati, primo fra tutti Bill Gates. In un contesto in cui le case farmaceutiche esercitano forti pressioni, che garanzie ci sono che il vaccino o le cure anti-covid siano trattati come beni pubblici a disposizione della popolazione mondiale e non blindati sotto i brevetti per realizzare enormi profitti? Report ricostruirà gli errori commessi sinora e le prospettive di riforma di un’organizzazione di cui il mondo avrà sempre più bisogno, se si dimostrerà efficace e indipendente.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.