Omicidio a Pozzuoli, 53enne uccide a coltellate il fratello dopo una lite


Pozzuoli. Ha ucciso a coltellate il fratello al termine di una lite scoppiata per futili motivi. E’ quanto è accaduto stanotte, a Pozzuoli, intorno alle 3, in una casa popolare nel Rione Toiano. A darne notizia è Il Mattino. I due fratelli vivevano insieme all’anziana madre che ha assistito al delitto. L’assassino, Filippo Lucignano, 53

Omicidio a Pozzuoli, 53enne uccide a coltellate il fratello dopo una lite

Pozzuoli. Ha ucciso a coltellate il fratello al termine di una lite scoppiata per futili motivi. E’ quanto è accaduto stanotte, a Pozzuoli, intorno alle 3, in una casa popolare nel Rione Toiano.

A darne notizia è Il Mattino. I due fratelli vivevano insieme all’anziana madre che ha assistito al delitto. L’assassino, Filippo Lucignano, 53 anni, dopo aver ammazzato il fratello, Rosario, 44 anni, si è consegnato ai poliziotti del commissariato di Pozzuoli giunti sul posto, dopo aver ricevuto una segnalazione.

Rinvenuto anche il coltello da cucina utilizzato dall’uomo che ha colpito più volte il fratello alla schiena e al petto. La vittima, Rosario Lucignano, aveva diversi precedenti penali. Sulla salma è stata disposta l’autopsia da parte del magistrato di turno. Gli agenti hanno arrestato il 53enne e lo hanno condotto nel carcere di Poggioreale.

(immagine di archivio)

 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.