ciarambino telelcubitalia

Eì intervenuta nel corso di “Tg club speciale Coronavirus” Valeria Ciarambino. La consigliera regionale ed esponente del Movimento 5 stelle campano ha pesantemente attaccato il presidente della Regione Vincenzo De Luca.

“Io sono rimasta agghiacciata da ciò che ha detto De Luca: è un attacco scomposto e scorretto, ho taciuto in tutti questi giorni, la verità e’ che la sanità campana e’ devastata” ha tuonato. Il riferimento è alle ultime parole di oggi del governatore dove su Facebook ha scritto: “La comunicazione di questi ultimi giorni relativa alla epidemia è gravemente fuorviante. Il richiamo a numeri più contenuti di contagio al Nord, rischia di cancellare del tutto il fatto che non solo la crisi non è in via di soluzione, ma che al Sud sta per esplodere in maniera drammatica. Non posso non dire che per quello che ci riguarda, ci separa poco dal collasso, se il Governo è assente. I prossimi dieci giorni saranno da noi un inferno”.

Valeria Ciarambino a Teleclubitalia

Ciarambino su queste parole ha detto: “fa uno scarica barile della responsabilità sul governo. Lo scaricabarile non lo libererà dalle sue responsabilità. I tempi di attesa per un tampone sono una settimana, anche 10 giorni: questo vuole dire che quando un cittadino viene preso dal 118 le sue condizioni sono già gravi. Il governo nazionale sta facendo sforzi enormi. De Luca si mettesse a lavorare, invece di spendere 16mila euro a settimana su Fb, comprasse respiratori. Il governo regionale oltre alle polemiche inizi a fare qualcosa. I cittadini possono fare tanto osservando le restrizioni che sono necessarie per salvaguardare la salute di tutti”. 

Su de Magistris invece ha detto: “Invece di fare l’epidemiologo, faccia rispettare le ordinanze. C’è ancora troppa gente in giro in alcuni quartieri di Napoli”.

Per quanto riguarda i lavoratori a nero che in questi giorni sono in serie difficoltà ha detto: “ci si deve far carico di tutti, anche di queste persone che lavoravano a nero fino a poco fa. Il governo ha messo già in campo 25 miliardi. Non lasceremo le persone morire di fame. La Campania è una delle regioni che più soffre il disagio economico ma cercheremo di aiutare tutti”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it