Carta famiglia 2020: il modulo, i negozi convenzionati, a chi spetta la carta famiglia 2020

Carta famiglia 2020: il modulo, i negozi convenzionati, a chi spetta la carta famiglia 2020

Da mercoledì 18 marzo 2020 è attiva la Carta famiglia per le famiglie italiane. La Carta permette di accedere a sconti e riduzioni tariffarie su beni e servizi offerti dalle attività commerciali aderenti, con negozi sia fisici che online: uno strumento di aiuto per famiglie e per i loro acquisti. La carta famiglia 2020 si rivolge alle famiglie con almeno 3 figli conviventi e minori di 26 anni. Sono loro che possono fare  richiesta.

Si tratta dunque di una carta telematica, destinata a dare sostegno alle necessità alimentari e di vita quotidiana delle famiglie più numerose e in particolare quelle con almeno tre figli. “L’auspicio – afferma il ministro per la Famiglia, Elena Bonetti – è che soprattutto in questo momento la Carta possa diventare uno strumento capace di sostenere le famiglie negli acquisti, aprendo loro possibilità di risparmio che ci aspettiamo saranno via via sempre più ampie in base alle adesioni degli esercenti, in un’ottica che valorizza la comunità e sostiene le famiglie, soprattutto quelle numerose”.

Carta della famiglia 2020: il modulo

Il Dipartimento per le politiche della famiglia ha attivato la piattaforma online dove è possibile scaricare il modulo per richiedere la carta della famiglia.

Carta della famiglia: i negozi convenzionati

Il dipartimento fa sapere che tra le aziende che hanno aderito in fase preliminare ci sono: Amazon, Mediaworld, Coop, Conad, Federfarma, l’associazione italiana retailer elettrodomestici specializzati (Aires) e FederDistribuzione. A questo link però è possibile cercare i negozi convenzionati, sia negozi fisici che online scegliendo la categoria o cercando per nome e indirizzo.

Carta della famiglia 2020: a chi spetta

La carta famiglia 2020 si rivolge alle famiglie con almeno 3 figli conviventi e minori di 26 anni. Per richiedere la Carta i componenti del nucleo devono essere cittadini italiani o dell’Unione europea. Per poter richiedere la Carta, uno dei due genitori dovrà registrare il nucleo familiare utilizzando le proprie credenziali del Sistema pubblico d’identità digitale (Spid). Una volta registrato sulla piattaforma, la carta sarà emessa solamente in formato digitale. Così è sempre consultabile tramite tutti i dispositivi connessi ad internet. Il sistema genererà una carta (e un Pin) per ogni membro.

Bisognerà aspettare, però, perché la Carta diventi operativa anche per i nuclei con un solo figlio come previsto per il 2020. La piattaforma informatica, disegnata per le famiglie numerose, andrà adeguata.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza, tra una settimana i pagamenti di marzo

A seguito del Consiglio dei ministri di venerdì 28 febbraio, che ha approvato il decreto-legge recante “Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, il Dipartimento è al lavoro per adeguare la piattaforma a questa modifica normativa ed ampliare la platea di potenziali beneficiari. Per assistenza tecnica sulla Carta, il dipartimento fa sapere che è possibile rivolgersi al numero di telefono: (+39) 800 863 119.

Decreto “Cura Italia”, premio di 100 euro per dipendenti. I requisiti per avere il premio di 100 euro



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.