coronavirus controlli milano amanti

Amanti soprresi in auto in violazione dei divieti per fronteggiare l’emergenza da coronavirus. Succede a Milano, in zona Mecenate. Lei sposata, 40 anni, lui, 23 anni appena. Si erano ritrovati in strada e appartati in macchina, pronti a concedersi un momento di piacere. Non sapevano però che di lì a poco sarebbero arrivati i carabinieri.

Milano, amanti si appartano in auto: scoperti e denunciati

Durante un giro di pattuglia, i militari dell’Arma hanno notato la macchina ferma e due persone all’interno seminude. A quel punto è scattato il controllo: il 23enne e la 40enne hanno ricevuto una denuncia per inosservanza del decreto dello scorso 9 marzo.

Secondo quanto ricostruito, la coppia si sarebbe data appuntamento fuori e poi, una volta insieme, non avrebbe resistito alla tentazione di appartarsi per fare sesso. Purtroppo lo hanno fatto incuranti delle disposizioni messe in campo dal Governo per fare fronte al contagio da Covid-19. I carabinieri li hanno pizzicati in flagrante.

In questi giorni sono almeno 8mila le denunce fatte ai danni di altrettante persone che hanno violato i divieti imposti dall’Esecutivo. Tra i tanti c’è anche chi ha ben pensato, come è successo a Ischia, di passeggiare per ore con le stesse buste della spesa solo per restare più tempo fuori casa. A incastrarlo l’orario dello scontrino che i carabinieri hanno visionato durante il controllo.



continua a leggere su Teleclubitalia.it