Meningite a Casoria, febbre alta e mal di testa: poi il coma. Rosario muore a 14 anni


Febbre alta e mal di testa. Così è morto Rosario, a soli 14 anni. La diagnosi è terribile: meningite fulminante. Rosario, studente dell’istituto “Torrente” di Casoria, è morto nel giro di pochi giorni dopo un ricovero d’urgenza al Cotugno di Napoli. Napoli, i sintomi della meningite: Rosario morto a 14 anni Il ragazzo abitava a

Meningite a Casoria, febbre alta e mal di testa: poi il coma. Rosario muore a 14 anni

Febbre alta e mal di testa. Così è morto Rosario, a soli 14 anni. La diagnosi è terribile: meningite fulminante. Rosario, studente dell’istituto “Torrente” di Casoria, è morto nel giro di pochi giorni dopo un ricovero d’urgenza al Cotugno di Napoli.

Napoli, i sintomi della meningite: Rosario morto a 14 anni

Il ragazzo abitava a Cardito con la sua famiglia. Ha accusato sintomi violentissimi che ne hanno determinato l’immediato trasporto in ospedale. Sarebbe andato poi in coma per poi spegnersi senza riprendere più conoscenza. I medici dell’ospedale specializzato in malattie infettive hanno cercato di salvarlo ma tutti i tentativi sono stati vani. In lutto ben tre comunità: Cardito, Casoria e Afragola. Infatti l’adolescente frequentava anche una scuola di danza in quest’ultima città.

La paura a Casoria

La notizia del decesso per meningite virale di Rosario ha scatenato un’ondata di panico a Casoria. All’istituto con indirizzo turistico “Torrente” i genitori e gli studenti sono andati nel panico, temendo che si potesse innescare un contagio. Il dirigente scolastico del Torrente, Giovanni De Rosa, ha immediatamente tranquillizzato tutti, evidenziando che la forma di meningite che ha colpito il ragazzo non è di tipo batterico ma virale e che quindi non ci sono ragioni di particolare preoccupazione.

Cos’è la meningite virale

La meningite virale è l’infiammazione delle meningi encefaliche e/o spinali provocata dall’azione di un virus. Meno grave della forma batterica, la meningite virale può essere dovuta ad alcuni virus, tra cui l’herpes virus che sembra sia la forma che ha contagiato Rosario il quale, secondo quanto è trapelato, era un soggetto immunodepresso. La meningite virale è curabile a domicilio, a patto che l’infezione e il conseguente stato infiammatorio siano di lieve entità. La cura prevede riposo assoluto, assunzione di analgesici e antiemetici. I virus, comunque, causano la meningite solo quando riescono, attraverso il sangue, a raggiungere le meningi. Un evento che resta molto raro.

I sintomi

Nei ragazzi la meningite virale esordisce generalmente con sintomi quali sonnolenza e inappetenza; dopodiché, provoca (non necessariamente nel seguente ordine) anche:

  • Febbre alta, caratterizzata da mani e piedi freddi;
  • Vomito;
  • Irritabilità e pianto continuo e particolarmente acuto;
  • Scarsa reattività agli stimoli;
  • Rigidità del collo;
  • Fotofobia (intolleranza anormale alla luce);
  • Letargia.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.